Bert sa portarvi “Oltre” con cinque canzoni fatte per volare lontano

Bert sa portarvi “Oltre” con cinque canzoni fatte per volare lontano

Vede oggi la luce il nuovo disco di Bert, un EP di cinque brani che si inseriscono a gamba tesa nella seconda settimana di questo agosto di fuoco, fatto di siccità e aridità d’idee – anche se talvolta capita di imbattersi nella resa riuscita di un cocktail semplice, fatto di poche cose ma utili a rinfrescare le idee a colpi di chitarre e sintetizzatori.

“Oltre” è il titolo della cinquina di Bert che completa l’esperienza del cantautore con la ligure Revubs Dischi, etichetta indipendente che negli ultimi mesi ha fatto parlare di sé grazie a proposte di sempre più interessante qualità: ecco perché, oggi, non potevamo perdere l’occasione di spendere qualche parola sulla musica di Bert, penna eclettica e allo stesso tempo ben radicata nel panorama della tradizione autorale nostrana. Insomma, mica male…

Se già i singoli pubblicati avevano fatto capire che l’amore, per Bert, certamente avrebbe svolto il ruolo di “colonna portante” dell’esistenza di “Oltre”, ora il tridente di brani inediti apre lo sguardo (e l’ascolto) verso nuovi spazi di riflessione: ed ecco che le sintesi esistenziali (e anche un po’ amare) di “Inadatto” trovano il giusto slancio di auto-accettazione in “Come me”, mentre l’amore spunta ancora (e un po’ ferito, un po’ a pezzi) in “Un film”. La produzione artistica spinge verso una chiave elettronica che riesce anche ad integrarsi di un certo afflato rock (con tanto di qualche assolo di chitarra elettrica qua e là..) e lo fa con una discreta efficacia.

Insomma, un buon lavoro che mette l’acquolina in bocca per il futuro. Vediamo cosa accadrà.

Ilaria Rapa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.