Ricky Ferranti racconta “Nuovi Eroi”

Ricky Ferranti racconta “Nuovi Eroi”

Fuori dal 15 giugno “Nuovi eroi”, il disco di Ricky Ferranti. Un raccolta di tutti i brani usciti da fine 2020 fino ad oggi con una piccola chicca: “E ti vengo a cercare”, cover di Franco Battiato.

Ricky Ferranti – Nuovi eroi

Ciao Ricky, benvenuto! Vogliamo conoscerti un po’ meglio. Iniziamo dalla musica che ascolti: quali sono le canzoni o gli artisti che metteresti nella tua playlist ideale?

Ciao e grazie per l’intervista!!
Allora, nella mia playlist ideale inserisco uno dei miei gruppi preferiti, i Dire Straits.
Di conseguenza inserisco Mark Knopfler , che anche da solista l’ho seguito in diversi concerti .
Poi il blues ed il folk , da Clapton, B.B. King , S.R.vaughan , Springsteen e Dylan .
Un pizzico di hard Rock dei Whitesnake e Deep Purple.
Qualcosa degli Zeppelin.
Jimi Hendrix e Jeff Healey.
Tommy Emmanuel sull’acustico e Joe Satriani sull’elettrico strumentale.
Josiah and the Bomville.
Qualche colonna sonora di M.Nyman e Morricone.
Un pizzico di classica , Beethoven e Chopin in particolare.
De Gregori e Bennato sul versante italiano.

Una canzone che ti mette sempre di buon umore?

Tunnel Of love dei Dire straits.

Come sei diventato musicista?

Penso che lo stimolo più forte , ovvero ciò che mi ha fatto dire “Devo suonare in quel modo e lo devo fare con tutte le mie forze” sia scattato all’ascolto del riff di “Money for nothing”.
Sono stato completamente stregato.
Ero in spiaggia quando lo sentii da un mangianastri portatile di un ragazzo.
Appena lo sentii decisi che dovevo assolutamente suonare in quel modo.
E da li iniziai a studiare seriamente musica.

La nostra è una rivista per i nostalgici degli anni ’90. Il più bel ricordo che hai collegato a quel periodo?

Un viaggio in Portogallo con gli amici.
E’ stato indimenticabile.
Una canzone di quel periodo che ricordo bene era What’s Up .
La sentimmo per la prima volta in un bar dell’ Algarve.
Non capivamo se cattiva una donna o un uomo.
Ci colpì la voce molto particolare.

Ora parliamo del tuo nuovo album: come è nato?

Si , finalmente è uscito l’album e sono molto contento.
I brani sono nati qualche anno fa e ne ho fatto poi una cernita per arrivare a questi 6 più una cover.
L’idea dell’Eroe, che in parte connaturata alla storia dell’uomo , è diventata negli ultimi tempi più una parola “abusata” , come “Genio” ad esempio.
Spesso di usano parole come , Epico, geniale, Eroe, mitico etc. e più si usano e più perdono il loro reale significato.Finisce che ci dimentichiamo da dove eravamo partiti.
Questa idea è ciò che ha fatto scaturire l’Album “Nuovi Eroi”.

Chi è stato fondamentale per la riuscita del tuo disco?

Ma , più che una singola persona è sempre un insieme di amici e collaboratori che permettono la riuscita di un Album.
Dalla famiglia ai musicisti al fotografo fino all’etichetta ed ufficio stampa.
Tutti sono determinanti devo dire.

Prossimi progetti?

Un Album strumentale acustico .A breve uscirà il primo brano.
Sto inoltre lavorando alla produzione del nuovo Album.

Ilaria Rapa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.