Tra le nuvole e il sole di Nube

Tra le nuvole e il sole di Nube

Non potevamo certo perderci l’occasione di fare quattro chiacchiere con Nube: l’artista di Revubs Dischi, temporalesco musicista e autore che negli ultimi mesi ha saputo attirare l’attenzione di pubblico e addetti al settore, è tornato con un singolo che già sa di tormentone e di hit, al fianco di uno dei nomi più caldi della nuova scena emergente, Den; “Specchi” è stata immediatamente inserita da Spotify nei suoi cataloghi editoriali “Scuola Indie”, “Indie Triste” e “New Music Friday”, e noi ci siamo fiondati a sottoporre Nube ad una delle nostre proverbiali interviste…

Ciao Nube, ma che ne sanno gli altri del perché ti chiami Nube?

Ciao! nube viene da nuvole e nubi, due elementi atmosferici in cui mi identifico molto. Sono una persona che crede molto nell’istinto ed ho sempre visto il vento come una sorta di “istinto” per le nuvole, qualcosa a cui ti lasci andare. Inoltre amo la pioggia ed i disegni che le nubi formano in cielo.

Partiamo dalle cose semplici, quelle più chiamate: ma che ne sanno gli altri di cosa voglia dire, oggi, essere un “artista indipendente”?

Onestamente penso che siamo nel periodo migliore per essere indipendenti, non c’è più quel bisogno cronico di avere una label piuttosto che un manager, sicuramente aiutano tanto ma non sono indispensabili. Viviamo in un momento storico di grande “democratizzazione” musicale ed artistica in generale, l’altro lato della medaglia è che tutto questo significa maggior competizione.

Non pubblicavi un tuo brano da ottobre: è passato parecchio tempo da allora, ma che ne sanno gli altri di cos’è successo in questi ultimi mesi?

Eh già, anche se ho tanti brani nel cassetto tendono sempre ad uscire con il contagocce! In questo periodo di “pausa” ho avuto modo di suonare parecchio live e sono molto contento di questo.

Ma che ne sanno gli altri del perché hai deciso di cantare “Specchi” con Den, la tua compagna di voce nell’ultimo singolo pubblicato per Revubs Dischi? Come è nata la collaborazione tra voi?

Appena ho saputo che c’era la possibilità di fare un Feat su questo brano ho pensato a lei perché mi piace molto il mood che crea nei suoi brani, penso sia molto generazionale e su specchi sapevo che la sua voce sarebbe stata perfetta. Fondamentalmente le ho scritto un messaggio ed allegato il brano, il resto è venuto da se.

Ma che ne sanno gli altri di quali siano i peggiori difetti di Nube? Raccontaci un po’ cosa si riflette nei tuoi “Specchi” più segreti…

Nei miei mille specchi si riflette tanta malinconia, un sentimento che da un lato mi distrugge ma dall’altro mi fa apprezzare la bellezza della vita.

Tre singoli all’attivo prima di questo tuo ultimo, “Specchi”: ma che ne sanno gli altri del perché non stiamo ancora ascoltando il tuo disco d’esordio? Ormai ci siamo, si spera!

Dovreste chiederlo alla mia etichetta! Scherzi a parte, il disco uscirà a settembre e sono un sacco gasato.

Manuel Apice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.